La raccolta totale al 31 dicembre 2010 risulta pari a 2.554.468 mila euro con un incremento del 44,3% rispetto al 31 dicembre 2009.

La raccolta dalla clientela, grazie al successo ottenuto dal conto deposito on line Rendimax, incide per il 52,2% sul totale della raccolta, rispetto al 51,4% al 31 dicembre 2009, mentre l’incidenza della raccolta interbancaria diminuisce dal 38,9% del 31 dicembre 2009 al 15,8% al 31 dicembre 2010. Inoltre, sono state effettuate operazioni di pronti contro termine sia con principali controparti bancarie italiane ed europee, sia sulla piattaforma MTS (Mercato Titoli di Stato) di Borsa Italiana con sottostante titoli di Stato, sia, infine, presso l’Eurosistema. La raccolta mediante operazioni di pronti contro termine al 31 dicembre 2010 incide per il 32% sul totale della raccolta, rispetto al 9,7% al 31 dicembre 2009.

Entrando nel dettaglio delle singole voci di bilancio, i debiti verso banche ammontano a 752.457 mila euro (-10,5% rispetto a dicembre 2009) e risultano composti da:

- depositi interbancari per 402.622 mila euro (-39,8% rispetto a fine 2009) di cui 284.000 mila euro regolati su piattaforma e-MID (-33,7% rispetto al 31 dicembre 2009).

- raccolta derivante da operazioni di pronti contro termine per 349.835 mila euro (+103,7% rispetto a fine 2009), di cui 150.000 mila euro su Eurosistema. A tal fine sono stati utilizzati sia i titoli ottenuti dalla cartolarizzazione di crediti commerciali avviata a ottobre 2008, sia i titoli inclusi fra le attività finanziarie disponibili per la vendita e fra i crediti verso banche.

I debiti verso la clientela risultano pari a 1.802.011 mila euro (+98,1% rispetto al 31 dicembre 2009) in gran parte riferiti alla raccolta ottenuta mediante il conto on-line Rendimax. La voce comprende inoltre, per 468.024 mila euro, raccolta derivante da operazioni di pronti contro termine con sottostante titoli di Stato e controparte Cassa di Compensazione e Garanzia.